Piastra per doppie punte. La soluzione che molte donne aspettavano

0
241
macchina che elimina le doppie punte
Il problema delle doppie punte è qualcosa che nell’epoca moderna influenza sempre un maggior numero di donne. Tale situazione che si verifica con lo spezzarsi del capello e con una capigliatura non composta o irregolare, troppe volte influenza l’ambito estetico, ponendosi così non come un problema accessorio ma come una realtà che deve essere assolutamente risolta. L’aumento del verificarsi di tale anomalie è dovuto sia alla qualità di vita sia a eccessivi trattamenti sui capelli, come applicazione di coloranti, lacche, shampi troppo aggressivi che riducono le difese della parte esterna del capello permettendo quindi alle sostanze chimiche di danneggiare il capello indebolendolo.

La piastra per doppie punte – Come funziona?

L’unico rimedio per risolvere il verificarsi delle doppie punte fino ad ora era un intervento diretto sulla lunghezza del capello. Infatti attraverso sistemi differenti si effettuava il taglio della capigliatura riducendo la chioma nella sua lunghezza. Questo intervento non solo è qualcosa che modifica l’ambito estetico, ma non risolve alla fonte il problema della creazione della formazione di nuove doppie punte. Quindi non solo veniva sacrificata parte della propria chioma, ma nel giro di poco tempo ci si ritrovava con nuovi capelli spezzati e altre doppie punte.

La soluzione che molte donne stavano aspettando si è avuta con l’introdiuzione di macchine che hanno il fine di intervenire sulle doppie punte, senza ridurre in maniera sostanziale la lunghezza del capello. Le piastre che eliminano le doppie punte, sono composte da una pinza all’interno della quale poter raccogliere un certo numero di capelli. Il meccanismo è semplice ed ingegnoso. Una serie di distanziatori e di lame intervengono al fine da distanziare tra loro i singoli capelli. I distanziatori permettono di sperare il capello intero da quello spezzato il quale una volta venuto a contatto con la lama permette la scomparsa della doppia punta.

L’applicazione è semplice. Lo strumento è piccolo e leggero. Le applicazioni necessarie per ogni ciocca sono dalle tre alle cinque. L’intervento non è solo sulle doppie punte, ma i distanziatori e le pinze che caratterizzano la macchina, con il loro passaggio sul capello, effettuano un massaggio e un rafforzamento dello stesso. Una volta finito il trattamento i capelli appaiono luminosi e più splendenti. L’aspetto fondamentale è che non vi è nessuna riduzione della lunghezza della ciocca che viene sottoposta al trattamento. La piastra interviene solo ed esclusivamente sui capelli danneggiati senza ridurre la lunghezza.

Per poterla utilizzare in maniera corretta è necessario che i capelli siano puliti e asciugati in modo da non essere presente umidità. Le ciocche devono essere prive di onde o di nodi in modo da scorrere in maniera fluida all’interno dello strumento. Per ogni cinque o sei applicazioni è importante pulire la macchina ed eliminare dal serbatoio le doppie punte. Si può selezionare se intervenire in maniera più delicata sulla parte interessata o con un intervento più importante. Infatti è possibile regolare le lame per un intervento che va dai 3mm ai 6mm.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here